DIRITTO DEI TRUST

TRUST: SEMPLICE, FLESSIBILE, CONVENIENTE

LO STRUMENTO PIÙ PERFORMANTE PER
PROPRIETARI, PROFESSIONISTI, DIRIGENTI, IMPRENDITORI, SOCIETÀ

NS SERVIZI E FUNZIONAMENTO PRATICO TRUST

CLICCA QUI

Assistiamo regolarmente Clienti privati e societari in relazione al diritto dei trust. Con oltre 10 anni di esperienza nel settore del trust internazionale sappiamo cosa è importante per il Cliente.

1. AUTONOMIA PRIVATA

LEGGE REGOLATRICE E REGOLAMENTO NEGOZIALE

Uno dei motivi del successo del trust è che questo strumento offre il massimo grado di autonomia privata per due ordini di ragioni

1° Importanza dell’atto istitutivo: l’atto con il quale si istituisce un rapporto giuridico di trust è la fonte primaria del regolamento negoziale  

Il trust non è un negozio tipizzato né uno schema contrattuale predeterminato, bensì un meccanismo giuridico suscettibile di diversa configurazione a seconda dell’assetto di interessi che si intende regolare ovvero un negozio giuridico a contenuto aperto e mutevole secondo elementi e circostanze di specie.

Ciò premesso, un “buon trust” è (a) un atto su misura del disponente e (b) un atto redatto secondo regole e meccanismi del diritto dei trust in quanto idonei a soddisfare le esigenze dei soggetti interessati.

Valore Consulenza Legale

2° Scelta della legge regolatrice del trust: ai sensi e per gli effetti dell’art. 6 della Convenzione sulla Legge Applicabile ai Trust e sul loro Riconoscimento adottata a L’Aja il 1° luglio 1985, trova riconoscimento un trust regolato da qualsivoglia legge straniera scelta dal disponente con l’unico limite della compatibilità con i caratteri del trust di cui all’art. 2 Convenzione* fermi i principi generali e le norme imperative del foro di riconoscimento del trust

* ciò significa che non tutte le leggi di giurisdizioni offshore sono eleggibili agli effetti della Convenzione de L’Aja

La legge regolatrice del trust (applicable law aka proper law) costituisce il quadro legale del regolamento negoziale (diritto sostanziale applicabile) con funzione in via principale integrativa della volontà negoziale.

Il trust, inteso quale programma negoziale, può essere sottoposto ad una singola legge o a più leggi ex art. 9 Convenzione de L’Aja (meccanismo del depeçage o regolamento frazionato).

Il trust è natura rei internazionale: il diritto di scelta della legge regolatrice resta impregiudicato qualora sarà promulgata in Italia una legge recante disciplina del trust atteso che esso promana da una fonte di rango convenzionale (art. 6 Convenzione de L’Aja) superiore alla legge nazionale.

Valore Consulenza Legale

2. SUL PIANO DEGLI EFFETTI (EFFICACIA EFFETTUALE)

PROTEGGERE EFFICACEMENTE UNA POSIZIONE PATRIMONIALE NON È LA STESSA COSA CHE PORRE IN ESSERE UN QUALSIASI CONTRATTO O ATTO NEGOZIALE TIPIZZATO

Trust vuol dire protezione patrimoniale. Attenzione però che non è l’istituzione di un trust per sé ad assicurare efficacia protettiva, ma solo di un trust che sia valido e che regga eventuali azioni in giudizioDi seguito gli errori da evitare:

NON CURARE L'ASPETTO GIURIDICO DEL TRUST (INTERESSANDOSI SOLO AI BENEFICI FISCALI)

L’istituzione di un trust non configura abuso del diritto quando il vantaggio fiscale non costituisce la ragione determinante dell’operazione” (Cass. sent. n. 20254/2012). In altre parole il trust risulta utile come strumento di tax planning a condizione che l’operazione sia sorretta da un valido fondamento causale. Il profilo causale del trust, così come la strutturazione giuridica del negozio nel suo complesso, è materia strettamente legale. Vale la regola base per cui a ciascuno il proprio mestiere: istituire e dare esecuzione a un trust significa applicare regole giuridiche in un caso concreto e richiede competenza di un legale; il ruolo del consulente tributario è la valutazione delle ricadute fiscali.

ACQUISTARE UN TRUST PRECONFEZIONATO (ATTO ISTITUTIVO NON SU MISURA)

In Italia il trust non raramente viene venduto come “su misura” mentre in realtà si tratta di semplici formule standard “personalizzate” mediante inserimento dei dati del Cliente e, nel migliore dei casi, qualche clausola ad hoc. Tali prodotti molto spesso si rivelano, alla prova del Tribunale civile, di nessuna protezione. Proteggere efficacemente una posizione patrimoniale non è la stessa cosa che porre in essere un contratto o atto negoziale qualsiasi. Richiede un’analisi approfondita della posizione e un percorso inverso: occorre partire dalle specificità (soggettive, oggettive e circostanziali) del caso concreto, calarle nei meccanismi del trust, per arrivare a confezionare un abito giuridico a misura del Cliente.

3. SOLUZIONI AD HOC PER ESIGENZE SPECIFICHE

TRUST INTERNO ESTERO IBRIDO

Trust Interno Estero Ibrido | Il diritto e la prassi internazionale dei trust offrono infinite possibilità di strutturazione del rapporto fiduciario in modo da soddisfare le più svariate esigenze.

In astratto esistono delle valide ragioni sia per istituire un cd. trust interno (con gestore e beni in Italia), sia per istituire un trust estero (con gestore e/o beni, in tutto o in parte, all’estero). Poiché i vantaggi differiscono a seconda della soluzione adottata, la scelta in concreto andrà effettuata sulla base delle esigenze individuali del Cliente. Così, se queste dovessero richiederlo, è anche possibile una struttura ibrida statica (una struttura multigiurisdizionale funzionale alla realizzazione di interessi sparsi in più paesi o territori) o dinamicamente configurata (per effetto della quale la gestione del fondo dovrà o potrà passare da una giurisdizione ad un’altra allo scadere di un termine o al verificarsi di una condizione).

TrustLegalPro Law Firm è specializzata nella strutturazione di trust ad hoc secondo le esigenze del Cliente. Ove si opti per un trust estero TrustLegalPro Law Firm elimina le barriere linguistiche

  • Atto Istitutivo Notarile Bilingue in Italiano e in Inglese (nell’osservanza delle forme in uso nella prassi Italiana)
  • Trustees Professionali di Lingua Italiana (Svizzera Italiana, Malta, altre giurisdizioni)

Trust Interno Estero Ibrido | La nozione di negozio giuridico domestico, internazionale o misto è evidentemente legata a quella di giurisdizione. Ma cosa vuol dire “giurisdizione” quando si parla di un trust? 

Accezioni giuridiche. Il termine “giurisdizione” riferito ad un trust può indicare la legge regolatrice del trust o il foro di riconoscimento degli effetti giuridici o il foro competente in via giurisdizionale.

Accezioni amministrative. “Giurisdizione” può volere dire il luogo di amministrazione del trust, solitamente coincidente con il luogo di residenza o domicilio del trustee/gestore. In proposito si parla di “residenza fiscale” del trust, nozione collegata di natura tributaria, rilevante ai fini della tassazione applicabile.  

Accezioni materiali. “Giurisdizione” può indicare il luogo di ubicazione giuridica o fisica dei beni, coincidente o meno con la legge sostanziale del trust, con la legge processuale e con il regime fiscale.  

Per approfondire ulteriormente vedi operatività del trust | FAQ 

4. PREVENIRE CONTENZIOSO

CONSULENZA INDIPENDENTE QUANDO SI È ESPOSTI A UN CONFLITTO DI INTERESSE

Banche e Fiduciarie che vendono servizi di trust hanno interessi confliggenti con il Cliente/disponente allorché predispongono unilateralmente l’atto istitutivo che regolamenta gli obblighi (e i diritti) del trustee nei confronti dei beneficiari, per poi agire – la stessa società o una sua divisione o una società controllata o collegata – in qualità di trustee. In questi casi, avendo il Cliente un certo potere di negoziazione con il proponente il servizio, è fondamentale – a tutela dei beneficiari (creditori del trustee) e del disponente – una consulenza legale indipendente, in particolare in ordine al regolamento negoziale (a) dei doveri e poteri del trustee, (b) della di lui responsabilità fiduciaria (limitazioni e esclusioni) e (c) del conflitto di interesse. TrustLegalPro Law Firm affianca, quale consulente legale indipendente, il cliente della Banca in sede istitutiva del trust o interviene successivamente ai fini di modifica dell’atto, assistenza in fase precontenziosa, rappresentanza nel contenzioso.

FUNZIONI E AMBITI DEL TRUST

UN UNICO STRUMENTO, SVARIATE CONFIGURAZIONI, MOLTEPLICI USI

Poliedricità funzionale del trust | Il trust trova larga applicazione in ogni ambito del diritto civile e commerciale quale

strumento per assolvere fondamentali esigenze private
PIANIFICAZIONE & TUTELA PATRIMONIALE
AMMINISTRAZIONE & GESTIONE DI BENI
PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA

strumento per assistere vitali funzioni imprenditoriali
GOVERNANCE SOCIETARIA
OPERAZIONI STRAORDINARIE
PASSAGGIO GENERAZIONALE D’IMPRESA

soluzione di diffuse problematiche a carattere familiare
CRISI DELLA FAMIGLIA LEGITTIMA
TUTELA DI RAPPORTI NON ALTRIMENTI TUTELABILI
ASSISTENZA DI SOGGETTI DEBOLI

soluzione di frequenti situazioni di patologia di impresa
PROCEDURE FALLIMENTARI E CONCORSUALI
ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO
CONCORDATO PREVENTIVO

forma di garanzia a tutela delle esigenze dei traffici economici
GARANZIA DI ADEMPIMENTO NEI RAPPORTI OBBLIGATORI
GARANZIA PER TRANSAZIONI ECONOMICHE
GARANZIA NEI FINANZIAMENTI

forma giuridica di enti e veicolo per operazioni finanziarie
FONDI DI INVESTIMENTO E OICR
EMISSIONI OBBLIGAZIONARIE
PROJECT FINANCE
CARTOLARIZZAZIONE

360° ADVISORY

 LEGALE | FISCALE | ATTO NOTARILE
SU ISTRUZIONI INTERAGIAMO CON I VS. CONSULENTI

TRUST LAWYERS

LEGALI DI DIRITTO CIVILE E COMMON LAW
+ 10 AA. DI ESPERIENZA NEL DIRITTO DEI TRUST

VALUE FOR MONEY

TARIFFE COMPETITIVE
PREVENTIVAZIONE CHIARA E AFFIDABILE

OPERAZIONI FIDUCIARIE | FIRST CLASS ADVISORY

PRIVATO o AZIENDA? Parla Con Noi | info@trustlegalpro.com | n. verde 800 62 81 88 FORNITORE SERVIZI PROFESSIONALI? Valutiamo Collaborazioni | net@trustlegalpro.com